Il Regno del Mustang

Nepal - Il regno del Mustang

Testo di : Verticalife
Foto di : Verticalife
Pubblicato il : 31 Luglio 2017

Il regno del Mustang o regno di Lo (dal tibetano “meridione”) è un piccolo territorio appartenente geograficamente alla zona montagnosa Himalayana detta Parbat. Nel 1789 è entrato a far parte del Nepal ma, essendo governato da un proprio re, ha sempre avuto rilevante autonomia. Nel 2008 con l’abolizione della monarchia in Nepal, anche il principato di Mustang fu estinto ed inserito nell’omonimo distretto. Attualmente esiste ancora un re, Jigme Parbal Bista, che risiede nel vecchio palazzo reale di Lo Manthang, la capitale, ma il quale mantiene un ruolo puramente onorifico. Jigme è un discendente diretto di Ame Pal, il guerriero che fondò questo regno nel 1830.

Viaggio in Nepal: il Regno del Mustang

Il nome del regno deriva dal tibetano Mun Tang e significa “pianura fertile”. Le attività principali nel Mustang sono infatti l’agricoltura e la pastorizia, le quali riflettono l’attitudine della popolazione a vivere un’esistenza semplice, come insegnato dai dettami del buddismo lamaista.
Altra fonte di guadagno era l’esportazione dei beni prodotti nel vicino Tibet, attività che risentì notevolmente dell’invasione cinese del territorio, ostacolando buona parte dei loro principali acquirenti alla metà del secolo scorso.
Non fu soltanto l’economia a subire gli effetti della faccenda tibetana, i villaggi furono parzialmente distrutti trasformandosi in luoghi decadenti e specchio della povertà dei loro abitanti, questo perché venivano utilizzati come rifugio e base per i guerrieri tibetani che combattevano per il loro paese. L’unica città rimasta intatta è la capitale fortificata Lo Mathang.

Il Mustang, piccolo regno in Nepal

Proprio per i piccoli borghi che lo caratterizzano, questo territorio è anche conosciuto come “L’ultimo Tibet” in quanto è l’unico che continua a mantenere il fascino e l’isolamento tipici dell’antica cultura tibetana; con le casupole costruite in mattoni di terra cruda che circondano i monasteri buddisti (i Gompa) dipinti a strisce grigie, bianche e gialle a riprendere i colori delle montagne circostanti. Questo regno pur trovandosi in territorio nepalese è infatti strettamente legato al Tibet.
Ciò si può notare soprattutto nella zona più a nord del regno, che corrisponde all’antico regno di Lo, che ha mantenuto intatti negli anni la cultura, le tradizioni e la lingua del territorio limitrofo. La zona sud è invece caratterizzata da villaggi di etnia Manang.

Regno del Mustang - Nepal

Per lungo tempo il Mustang è stato considerato un regno proibito in quanto l’accesso ai visitatori era negato, il primo occidentale che riuscì ad addentrarsi in questo territorio durante uno dei suoi viaggi fu l’esploratore e geologo svizzero Toni Hagen, nel 1950.
Questa condizione di assoluto isolamento cambiò nel 1992, quando ai turisti fu permessa l’entrata in questa terra unica e spettacolare. Il flusso di persone è tuttavia sottoposto a restrizioni, la possibilità di visitare il Mustang è concessa a solamente un migliaio di visitatori all’anno, ognuno dei quali deve pagare un visto di 50$ al giorno.
Questa scelta è dovuta alla volontà di evitare che il turismo di massa possa alterare l’equilibrio tra la popolazione e la natura incontaminata del territorio.
L’intero territorio è attraversato da piccoli sentieri ed è quindi percorribile solamente a piedi o a cavallo. Gli itinerari sono perfetti per gli amanti del trekking che vogliono godere di un panorama spettacolare e sorprendente, proprio di una terra affascinante e incontaminata e che non temono percorsi talvolta impervi.

Il regno del Mustang, tra Nepal e Tibet

Vuoi esplorare queste antiche terre tra Nepal e Tibet? Scopri l'itinerario del nostro viaggio nel Regno del Mustang!

Via Argentero 6, Torino

info@verticalife.it

011.0891022

agenzia viaggi e tour operator outdoor a Torino

VERTICALIFE snc
Outdoor Travel Company - Tour Operator
Via Argentero, 6
10126 - Torino
P.IVA 11464190013 - CF: 11464190013
+39 011 089 1022
info@verticalife.it